Your browser does not support Javascript

Languages

CRS

Gestione delle reti di monitoraggio
Il nucleo centrale dell’attività parte dalla gestione delle reti di monitoraggio sismico, accelerometrico e GPS nell'Italia nord-orientale (si veda il Capitolo 5 – Le infrastrutture di ricerca), gestite in convenzione con i servizi di Protezione Civile di regioni e province autonome. La posizione geografica ha poi indotto ad attive forme di collaborazione con le nazioni confinanti per giungere ad un vero e proprio sistema di monitoraggio transfrontaliero.
 
Gestione del dato sismologico e dell'allarme
Per l'area dell'Italia Nord-Orientale OGS-CRS fornisce un sistema di allarme sismico con procedure diverse per FVG, Veneto e Trentino, secondo gli accordi con le rispettive Protezioni Civili. La capacità acquisita nella gestione di reti di monitoraggio si è poi estesa a reti mobili per studi di microzonazione, o per interventi post-sisma mirati allo studio di effetti locali ed alla realizzazione di monitoraggi sismici per impianti industriali speciali quali i siti di re-iniezione e stoccaggio di gas naturale.
 
Ricerche per la sismologia e sismologia applicata
La disponibilità di dati viene infine sfruttata per attività che spaziano dalla sismologia classica (modelli di propagazione delle onde sismiche, tomografia, studi di sorgente e attenuazione, analisi statistica dei cataloghi di terremoti, modelli sismotettonici) ad
attività di tipo applicativo (studi di pericolosità sismica, studi di microzonazione e risposta sismica locale, misure empiriche di risposta sismica delle strutture). Tutte le predette attività si raccordano anche con contributi dai settori della geofisica applicata per giungere al comune denominatore delle ricerche e dei servizi curati da OGS-CRS: predire le conseguenze dei terremoti. 
Coordinatore: