Your browser does not support Javascript

Languages

user_bar_menu

26 luglio, Conclusa la missione del glider dell'OGS

Il glider dell’OGS ‘Amerigo’ è tornato dopo 2 mesi di missione nel mar Levantino.

Ha viaggiato da Cipro verso le coste israeliane per partecipare a un esperimento bilaterale italo israeliano. Questa è un'area di transizione tra zone aride e temperate, ed è una delle meno esplorate del Mediterraneo in cui la circolazione è molto variabile ancora poco conosciuta.

L’esperimento ci ha permesso attraverso l’utilizzo di 3 glider e decine di drifter (strumenti lagrangiani che ci permettono di seguire le correnti) di studiare alcuni fenomeni che influenzano il trasporto di masse d’acqua con caratteristiche termoaline e bio-ottiche all’interno del bacino Levantino. Studi di questo tipo hanno una notevole rilevanza, con ricadute immediate per quelle aree densamente popolate, quali quelle medio orientali e ricadute a medio termine che permetteranno di valutare la risposta dell’uomo al cambiamento climatico a scala globale.

Sembra infatti da recenti pubblicazioni che la riposta ai cambianti climatici da parte dei mari marginali quali il Mediterraneo siamo estremamente più veloci rispetto agli oceani e quindi questo tipo di esperimenti aprono nuove chiavi di lettura per il clima del nostro futuro.

Qui il sito dove si può seguire la missione del glider - http://nettuno.ogs.trieste.it/sire/glider/glider_mission_now.php?id_glider=1