Your browser does not support Javascript

Languages

Comunicazione e divulgazione

Da qualche anno OGS ha inserito la Comunicazione e la Divulgazione tra le attività prioritarie dell’Ente. Queste iniziative sono motivate dalla necessità di attivare e mantenere un dialogo con la società e i cittadini, finalizzato a consolidare l’opinione pubblica sull’identità dell’Ente e sulle sue competenze specifiche al servizio della società.

In un’economia della conoscenza è dovere dei ricercatori (come esplicitato nella Carta Europea dei Ricercatori e Codice di Condotta) comunicare e far conoscere all’ampio pubblico il proprio lavoro favorendo una maggiore consapevolezza del “valore della scienza” anche a fini socio-economici e supportando nel contempo le vocazioni scientifiche dei giovani.

Si considera inoltre strategico attuare dei momenti di comunicazione/formazione rivolti specificatamente ai più giovani, partendo dagli studenti delle scuole elementari.

OGS è partner del Protocollo d’Intesa tra Comune, Università, Enti di Ricerca: una Rete di Collaborazione attiva che unisce le istituzioni locali e le realtà scientifiche e di ricerca del territorio di Trieste, per agevolare il dialogo tra i suoi protagonisti. La Rete - che si identifica nel nome Trieste Città della Conoscenza - lavora per affrontare e dare risposte operative a questi obiettivi, sviluppando i rapporti tra il territorio e le sue eccellenze scientifiche. 

Divulgazione

L’Ente ha organizzato ed ha partecipato a numerosi eventi pubblici a livello regionale, nazionale ed internazionale.

Attività rivolta alle scuole

L’Ente ha organizzato numerosi eventi rivolti alle scuole oltre a specifiche attività destinate al personale docente, che rappresentano in realtà un evento di formazione, oltre che di divulgazione della cultura scientifica.

Comunicazione istituzionale

OGS svolge un lavoro capillare di comunicazione con i media su tutto il territorio nazionale, impostando la comunicazione sui principi cardine del corretto giornalismo (appropriatezza della notizia, rifiuto dell’enfasi sensazionalistica e rigore scientifico delle informazioni), e facendo proprio il binomio trasparenza + presenza puntuale, in caso di richieste specifiche di informazioni e/o interviste. Importante è stata la gestione della comunicazione nei momenti di crisi (terremoto del maggio 2012 in Emilia), momenti che hanno richiesto una maggiore presenza e visibilità di quei ricercatori di OGS che si occupano di sismi e del monitoraggio del territorio. Particolare attenzione è costantemente dedicata al sito web di comunicazione, in tempo reale, della sismicità rilevata dalle reti sismometriche dell'OGS (http://rts.crs.inogs.it/), che ha un numero di visitatori sempre crescente. Nel 2012 abbiamo iniziato, in fase sperimentale, a diffondere la comunicazione delle localizzazioni dei terremoti anche su social network (Twitter).

Sono stati realizzati:

- oltre trenta comunicati su temi specifici ripresi da quotidiani, agenzie e siti web (più di 140 uscite);

- quasi cinquanta interviste (radiofoniche e/o televisive e su giornali locali e nazionali).