Your browser does not support Javascript

Languages

Consigliera di Fiducia

La Consigliera di Fiducia di OGS per il triennio 2017/2020 è l’avv. Maria Stella Ciarletta e fornisce consulenza e assistenza agli uomini e alle donne, che a qualsiasi titolo lavorano e operano all’interno di OGS, che ritengano di essere stati destinatari di atti o comportamenti, ivi comprese le molestie sessuali, lesivi della dignità della persona.

 

Compiti e ricevimento

La Consigliera di Fiducia garantisce, in collaborazione con il CUG, l’applicazione del Codice di Condotta dell’OGS e delle procedure ivi contenute.

In particolare, la Consigliera può attivare le procedure, formali e informali, di cui all’art.4 del Codice di Condotta, fatta salva, in ogni caso, ogni altra forma di tutela giurisdizionale della quale il/la lavoratore/lavoratrice possa avvalersi.

La Consigliera di Fiducia fornisce consulenza e assistenza ricevendo presso la Sala Morelli (Edificio C), del comprensorio di Borgo Grotta Gigante previo appuntamento e può essere contattata via mail all’indirizzo consiglieradifiduciaogs@gmail.com oppure telefonicamente al numero 0965330035.

 

Il Codice di Condotta

Si prefigge il perseguimento di tutte le discriminazioni dirette ed indirette nonché le molestie sessuali, morali e il mobbing ed intende rappresentare un intervento finalizzato al mantenimento del benessere lavorativo di donne e uomini e alla prevenzione nei luoghi di lavoro dei rischi per la salute, compresi i rischi collegati allo stress lavoro correlato o connessi alle differenze di genere, all'età, alla provenienza da altri paesi e alla tipologia contrattuale legata alla prestazione lavorativa. Il Codice, quindi, persegue l'obiettivo di assicurare che la condotta del personale sia conforme ai principi informativi dell'attività di OGS e di prevenire gli atti e i comportamenti lesivi della dignità della persona, le molestie, la violenza morale o psichica e il mobbing.

Per quanto concerne la definizione e le tipologie specifiche di discriminazione, molestie e mobbing il Codice rinvia alla normativa comunitaria e nazionale in materia (Direttive 43/2000, 78/2000 e 54/2006, CCNL Comparto Ricerca 2006 – 2009). Si richiama inoltre la normativa nazionale in tema di azioni positive e di pari opportunità.

 

L’impegno di OGS

L' OGS si impegna a tutelare il diritto delle lavoratrici e dei lavoratori a vivere in un ambiente di lavoro sereno in cui i rapporti interpersonali siano improntati, in un'ottica di uguaglianza, alla correttezza e al reciproco rispetto della libertà e dignità della persona.
A tal fine l’OGS:

a) Si impegna a rimuovere ogni eventuale ostacolo all’attuazione di questi diritti, in modo da garantire un ambiente di lavoro in cui donne e uomini rispettino reciprocamente l’inviolabilità e la dignità della persona umana; 


b) Si impegna a garantire a tutti coloro che operano all’interno di OGS il diritto alla tutela da qualsiasi atto o comportamento che produca effetto pregiudizievole nei rapporti interpersonali e che discrimini, in via diretta o indiretta, in ragione del genere, dell’età, dell’orientamento sessuale, della razza, dell’origine etnica, della disabilità, della religione o della lingua. 


c) Si impegna a inibire chi pone in essere comportamenti prevaricatori o persecutori tali da provocare disagio e malessere psicofisico nel lavoratore o nella lavoratrice.