Your browser does not support Javascript

Languages

Euro-argo

EUROARGO rappresenta la componente europea di ARGO, il più grande sistema mondiale di osservazione in-situ degli oceani, operativo da più di dieci anni. Esso si basa su misure con profilatori autonomi, galleggianti di superficie, alianti sottomarini e navi di opportunità ed include osservazioni di temperatura, salinità, correnti e altre proprietà delle masse d’acqua.

L’infrastruttura EUROARGO-ITALY è la componente italiana di tale sistema mondiale ed OGS ne ospita il centro operativo per il monitoraggio in tempo reale del Mar Mediterraneo e del Mar Nero.

Si tratta di un sistema di monitoraggio a lungo termine che diventerà una risorsa fondamentale di informazione per studiare il ruolo del Mar Mediterraneo nel sistema climatico. In generale, fornirà i dati richiesti dai sistemi di monitoraggio oceanico per migliorare in modo significativo le previsioni a medio e lungo termine dell’atmosfera e dell’oceano. EUROARGO-ITALY contribuirà ai programmi di oceanografia operativa, come MOON (Mediterranean Operational Oceanography Network) e MyOcean (progetto europeo FP7) e sarà essenziale per la produzione di "marine core services" e "downstream services" di GMES (Global Monitoring for Environment and Security). Sarà inoltre un’importante componente di GEOSS (Global Earth Observation System of Systems).

Grazie ai finanziamenti ricevuti dal MIUR è stato possibile svolgere le seguenti attività nell’ambito di EUROARGO-ITALY:

  • E’ stato definito un piano strategico di ricerca e la relativa tipologia di strumenti da impiegare per svolgere al meglio l’attività. Si è quindi proceduto all’acquisto della strumentazione che comprende 12 profilatori autonomi (float), 30 galleggianti di superficie (drifter) e 1 aliante sottomarino (deep glider).
  • E’ stato istituito un Scientific Advisory Committee (IASG) al fine di garantire un sostanziale contributo tecnico-scientifico di EUROARGO-ITALY all’interno dei progetti internazionali. Inoltre, tale comitato dovrebbe fornire un contributo innovativo e all'avanguardia nel campo delle tecnologie marine e dell'oceanografia ed assicurare la partecipazione di un’utenza italiana numerosa e qualificata.

Di particolare importanza in questo ambito sono la pianificazione della messa a mare della strumentazione e la raccolta, l’archiviazione e la distribuzione dei dati in “real-time”, in collaborazione anche con altri Enti scientifici europei. In quanto coordinatore, l’Italia è anche responsabile dell’analisi in “delayed-mode” dei dati e della loro disseminazione al centro di raccolta mondiale. Il grado di rilevanza di EUROARGO-ITALY è anche testimoniato dall’attività di training e “capacity building” svolta dall’Italia in Paesi circostanti al Mar Nero e all’Adriatico. Inoltre, l’Italia ha partecipato allo sviluppo tecnologico per la telemetria dei dati in Mediterraneo e, nello specifico, ai test utilizzando il sistema satellitare Iridium.

I risultati di EUROARGO-ITALY garantiscono le necessità primarie in merito alle osservazioni sulle proprietà fisiche e, a breve, anche su quelle biochimiche degli oceani, utili a tutta la comunità oceanografica italiana. L'attività di EUROARGO-ITALY comprende sia gli studi di base sulla circolazione marina, sia l'oceanografia operativa, in particolare per le previsioni dello stato del mare e gli studi climatici. L'infrastruttura permette inoltre, attraverso i suoi dati, di fornire una fotografia quanto mai aggiornata delle caratteristiche ambientali del mare Mediterraneo, elemento d’interesse a livello europeo, come riconosciuto dalla recente ricognizione svolta dalla “European Environmental Agency” per conto della UE.

Per maggiori informazioni: www.euro-argo.eu

Referente OGS: dott. Pierre Marie Poulain