Your browser does not support Javascript

Languages

user_bar_menu

Ocean Sampling Day, 21 giugno 2018: un evento mondiale per studiare la Biodiversità del mare

Ocean Sampling Day, 21 giugno 2018: un evento mondiale per studiare la Biodiversità del mare
In Italia anche OGS aderisce al progetto
 
È in corso di svolgimento oggi, 21 giugno 2018, l'Ocean Sampling Day: un’attività di campionamento delle acque oceaniche e costiere effettuato  in contemporanea in tutto il pianeta per studiare la  biodiversità dei microorganisimi e le loro funzioni. Circa  200 i siti coinvolti: dall'Islanda all'Antartico, da Moorea (Polinesia Francese) al Sudafrica. Al progetto partecipa anche quest'anno l'Istituto Nazionale di Oceanografia e di Geofisica Sperimentale – OGS con la Sezione di Oceanografia, che sta campionando il Golfo di Trieste.
 
La vita sulla Terra ha un legame imprescindibile con il mare: il 70% del Pianeta è ricoperto dagli oceani e i microorganismi marini (batteri, virus, microalghe e altri organismi unicellulari) rappresentano le forme di vita dominanti la cui biomassa supera di gran lunga quella degli organismi superiori. Si stima che  i microorganismi marini  contribuiscano ad oltre la metà della produttività primaria globale, svolgendo un  ruolo analogo a quello delle piante terrestri.  Attraverso le loro semplici attività vitali, quali la respirazione o la fotosintesi, plasmano la composizione chimica degli oceani e dell’atmosfera, producendo la metà dell’ossigeno che respiriamo. Nonostante la loro abbondanza,  le conoscenze relative alla loro biodiversità sono ancora limitate  poiché gli approcci microbiologici tradizionali non consentono la loro coltivazione e successiva identificazione. Soltanto con l’utilizzo di tecniche di biologia molecolare è stato possibile verificare il grande magazzino di biodiversità associato ai microorganismi marini.
 
In questo contesto, l'Ocean Sampling Day  è un momento fondamentale perché consente a ricercatori di tutto il mondo di campionare contemporaneamente organismi planctonici procarioti ed eucarioti utilizzando gli stessi protocolli operativi. I risultati delle analisi, condotte con le più moderne tecniche di metagenomica e metabarcoding, permetteranno di  tracciare una linea di base per la biodiversità marina  indispensabile per poter  valutare  sia gli  effetti dei cambiamenti climatici sia le conseguenze dell’impatto antropico. I dati saranno anche utili per contribuire alla crescita blu e allo sviluppo di biotecnologie basate su organismi marini.  Durante il campionamento vengono rilevati inoltre, in ogni sito, ulteriori parametri ambientali  (temperatura, salinità, ossigeno disciolto, pH, clorofilla  a), che permetteranno di ottenere una visione contestuale su una grande varietà di ambienti marini.
 
L'edizione 2018 dell'Ocean Sampling Day  è coordinata dall'Istituto di biologia marina, biotecnologia e acquacoltura del Centro ellenico per la ricerca marina di Heraklion, Creta (IMBBC-HCMR), nell'ambito del progetto ASSEMBLE PLUS.  Lo scopo di questo progetto è avvicinare scienziati del mondo accademico, dell'industria e della politica mettendo a sistema strutture sperimentali e analitiche all'avanguardia, dati di osservazione storici e opportunità di formazione avanzate.   OGS con il campionamento di oggi al sito storico C1, che fa parte della reta LTER di fronte al castello di Miramare, continua la serie di raccolta dati iniziata nel 2014 che mira a studiare il ruolo dei microoganismi nel ciclo del carbonio che influenza la rete alimentare (dal mare fino alla nostra tavola) e matiene dell'ecosistema mare Nord Adriatico funzionante e sano. 
 
Ocean Sampling Day: un'istantanea mondiale per scoprire i segreti di mari e oceani.
 
Per ulteriori informazioni:  www.oceansamplingday.org; FB: https://www.facebook.com/OCEANSAMPLINGDAY/
 
21 giugno 2018