Your browser does not support Javascript

Languages

Radar costieri ad alta frequenza (HF)

Lo studio ed il monitoraggio della circolazione superficiale viene svolto sia in Adriatico settentrionale che in Mediterraneo, grazie all’utilizzazione di radar costieri ad alta frequenza (HF) che, oltre ad identificare le scale temporali e spaziali del campo di moto superficiale e di moto ondoso, consentono di identificare la presenza di strutture circolatorie a mesoscala, quali “eddies” o fronti che possano favorire o inibire il mescolamento di masse d’acqua, e quindi possono avere un impatto sulle attività biologiche e di pesca.

Referente OGS: dott. Simone Cosoli