Your browser does not support Javascript

Languages

Emiliano Gordini

Emiliano Gordini's picture
Nome: 
Emiliano
Cognome: 
Gordini
Sezione: 
IRI
Telefono: 
0402140324
Qualifica: 
Tecnologo
Istruzione: 

2009

Dottorato di ricerca in Scienze Ambientali, Ambiente Fisico, Marino e Costiero

Integrazione di metodologie geofisiche, geomorfologiche, sedimentologiche e geochimiche per la definizione della genesi e dell’età degli affioramenti rocciosi presenti sul fondale marino dell’Adriatico settentrionale.

Università degli Studi di Trieste, Dipartimento di Scienze geologiche, Ambientali e Marine, Via E. Weiss, 2, 34127 Trieste, (TS), Italia

 

2003

Esame di stato per l'Abilitazione all’esercizio della Professione di Geologo, votazione 150/150

 

2001

Laurea in Scienze Geologiche

Evoluzione e caratteri morfo-sedimentologici dei fondali del Golfo di Trieste e degli affioramenti rocciosi delle Trezze. Uso integrato di metodologie acustiche e sismiche nella caratterizzazione sedimentologica dei fondali marini; Applicazioni della sedimentologia e della geofisica marina per la definizione dei processi evolutivi paleoambientali dell’area.

Università degli Studi di Trieste, Dipartimento di Scienze geologiche, Ambientali e Marine, Via E. Weiss, 2, 34127 Trieste, (TS), Italia

 

1989

Diploma di TECNICO DELLE INDUSTRIE MECCANICHE

Istituto Professionale di Stato per l’Industria e l’Artigianato Leonardo da Vinci di Gorizia

 

Capacità e interessi: 

Studio dei processi morfodinamici, sedimentari e del rischio geologico delle aree costiere litorali, lagunari e della piattaforma continentale attraverso l’integrazione di metodologie geofisiche, sismo-stratigrafiche, geomorfologiche, sedimentologiche, stratigrafiche e geocronologiche.

Acquisizione, elaborazione ed interpretazione di dati derivanti da carotaggi stratigrafici ed acquisizioni acustiche e sismiche finalizzate alla caratterizzazione dei fondali marini.

Sviluppo ed applicazioni della sedimentologia e della geofisica marina ai fenomeni di evoluzione dei sistemi costieri e lagunari.

Studio geologico-geotecnico per l’analisi della stabilità dei sedimenti marini dell’area antartica in presenza di frane sottomarine riconducibili allo scioglimento dei gas idrati ed alla presenza di emanazione di fluidi associate a vulcani di fango (utilizzo di dati geofisici , determinazioni geotecniche sui sedimenti e analisi di stabilità con modellazione numerica agli elementi finiti).

Implementazione di prove di laboratorio di geotecnica e sedimentologia per la definizione di indicatori di trasporto solido nelle aree di piattaforma,  nelle zone costiere e nei sistemi lagunari.

Monitoraggio geologico, geotecnico ed ambientale dei fondali marini attraverso la realizzazione, elaborazione ed interpretazione di rilievi Side Scan Sonar, Singlebeam, Multibeam e sismici ad alta risoluzione Chirp, campionamenti diretti in situ (campioni di sedimento, di substrato litoide e di gas), registrazioni video e fotografiche (R.O.V., telecamere e fotocamere subacquee) e misure in laboratorio (analisi granulometriche, mineralogiche, isotopiche, determinazioni con microscopio elettronico SEM-EDX, diffratometrie a raggi X e datazioni radiocarbonio).

Caratterizzazione morfologica, sedimentologica, mineralogica, geochimica e genetica di substrati rocciosi e di ambienti sottomarini ad essi correlati con enfasi alle relazioni esistenti fra emanazioni di gas metano dal sottofondo e fenomeni di cementazione precoce dei sedimenti marini superficiali. Studio mineralogico-petrografico (microscopio ottico, SEM-EDX, diffratometria a raggi X), isotopico (δ 13C e δ 18O), geocronologico (radiocarbonio 14C) di carbonati autigeni metano-derivati.

Major projects: 

2001

Responsabile scientifico nell’ambito dello Studio “Indagini meteo-oceanografiche, batimetriche, sedimentologiche e morfologiche finalizzate allo studio dei fenomeni di dinamica costiera costiera lungo i litorali di Lignano Sabbiadoro e di Bibion.

2003-2006

Responsabile scientifico nell’ambito dell'affidamento di incarico ARPAV-OGS nell'ambito delle attività oggetto delle tre fasi dello Studio “Rilievi Side Scan Sonar, batimetrici, ROV, video e fotografici e prelievo di campioni di substrato mobile e solido nell’ambito del “Programma di Iniziativa Comunitaria INTERREG III A / Phare CBC Italia – Slovenia”; “Le tegnùe: studio di alcune aree di particolare interesse ambientale ai fini della valorizzazione delle risorse alieutiche locali e della tutela naturalistica - VI Piano Nazionale Triennale della Pesca e dell’Acquacoltura (Legge n.41 del 17.02.82). MISURA 3 Ricerca applicata alla pesca ed all’Acquacoltura (studi e ricerche sugli ecosistemi marini)”; “LEADER PLUS - Interventi per la salvaguardia e la valorizzazione di un’oasi marina di ripopolamento denominata Tegnùa di Porto Falconera”. “Affioramenti di Porto Falconeria, Malamocco, D’Ancona; Cavallino Lontana, Venezia, Cavallino Vicina, Sorse e Chioggia”,  A.R.P.A.V. - Osservatorio Alto Adriatico – Polo Regionale del Veneto.

2006-2009

Responsabile attività di acquisizione, elaborazione ed interpretazione dati batimetrici Singlebeam e Multibeam nell’ambito del Progetto VECTOR, VulnErabilità delle Coste e degli ecosistemi marini ai cambiamenti climaTici e loro ruolO nei cicli del caRbonio mediterraneo.

Sub-attività 2.2.2 Realizzazione di DTM – Acquisizione ed elaborazione di dati multibeam beamforming ed interferometrici – Laguna di Grado e Marano

Sub-attività 2.3 Realizzazione di Rilievi topografici stagionali lungo profili di spiaggia e ove possibile, anche ripetuti dopo eventi meteomarini estremi - Laguna di Grado e Marano.

2006-2009

Responsabile Unità di Ricerca nell’ambito del Progetto IGEOS – Analisi integrata di dati geofisici per la caratterizzazione dei versanti con gas idrati al largo delle Isole Shetland Meridionali (Proponente Dott.ssa Umberta Tinivalla).

2008-2009

Responsabile scientifico del Progetto “Le Trezze dell’Alto Adriatico: Studio di alcune aree di particolare pregio ambientale ai fini della valorizzazione delle risorse alieutiche locali”, finanziato dalle Fondazioni Cassa di Risparmio di Gorizia – CARIGO e Cassa di Risparmio di Udine e Pordenone – CRUP con il contributo dei Comuni di Grado e Lignano Sabbiadoro.

2009

Responsabile tecnico e scientifico del Progetto “Emissioni gassose in aree costiere dell’Alto Adriatico (CH4, CO2) e definizione delle relazioni esistenti con i fenomeni di cementazione precoce dei sedimenti marini superficiali”, nell’ambito del Programma d’impiego della n/r OGS Esplora – Chiamata 2009.

2008-2010

Responsabile della pianificazione dell’indagine, della realizzazione delle attività di acquisizione e di elaborazione di dati batimetrici multibeam e singlebeam nell’ambito dei rilievi Morfo-batimetrici dei canali navigabili della Laguna di Marano e Grado – Convenzione OGS-Autorità di Bacino Regionale del Friuli Venezia Giulia.

2009-2010

Responsabile scientifico e tecnico del Progetto: Trezze o “Grebeni”: biotopi e geotopi dell’Alto Adriatico - Regione Friuli Venezia Giulia - Direzione centrale ambiente e lavori pubblici – Servizio disciplina lavori pubblici e affari generali.

2010

Responsabile della pianificazione dell’indagine, della realizzazione delle attività di acquisizione e di elaborazione di dati batimetrici multibeam e singlebeam nell’ambito dei rilievi Morfo-batimetrici dei canali navigabili della Laguna di Marano e Grado – Convenzione OGS-Commissario Delegato per l’emergenza socio economico ambientale determinatasi nella laguna di Marano Lagunare e di Grado –Regione Friuli Venezia Giulia.

2012

Responsabile delle attività del Workpackage 2 – Individuazione di Trezze e di aree a Corraligeno ed analisi geologiche e geomorfologiche nell’ambito del Progetto INTERREG Italia-Slovenia, TRECORALA - TREzze e CORalligeno dell’ALto Adriatico: valorizzazione e gestione sostenibile nel Golfo di Trieste.

2012

Capo missione nell’ambito del Progetto Indagine geofisica finalizzata alla localizzazione sul fondo delle catene, cavi e sisers presenti nell’area marina del Campo petrolifero di Rospo Mare, offshore vasto (PE). Responsabile dell’acquisizione del contratto, della pianificazione dell’indagine, della realizzazione delle attività di acquisizione e di elaborazione di dati geofisici multibeam e Side Scan Sonar – Imbarco sull’Imbarcazione Sirio Primo. GeoTeam Srl

 

 

 

Lingue parlate: 
Italiano