Your browser does not support Javascript

Languages

Michela Vellico

Michela Vellico's picture
Nome: 
Michela
Cognome: 
Vellico
Sezione: 
IRI
Telefono: 
0402140429
Qualifica: 
Tecnologo
Istruzione: 

Master Universitario di II livello in Open Innovation and Knowledge Transfer, MIP, Poltitecnico di MIlano (2015).

Dottorato di Ricerca in Geofisica Applicata ed Idraulica, Università degli Studi di Trieste (2007).

Abilitazione alla professione di Ingegnere, Università degli Studi di Trieste (2003).

Laurea in Ingegneria per l'Ambiente e il Territorio, Università degli Studi di Trieste (2003).

Esperienza: 

Dal 2003 lavora presso OGS (Istituto Nazionale di Oceanografia e di Geofisica Sperimentale), prevalentemente come Project Manager.

Posizione attuale: tecnologo III liv. professionale.

E' coordinatore del Nodo Nazionale Italiano dell'infrastruttura europea ECCSEL, che raggruppa i migliori laboratori sul CCS (Carbon Capture and Storage).

Capacità e interessi: 

Predisposizione a lavorare in gruppo e a gestire progetti di ricerca e servizio.

Major projects: 

Parte attiva nella stesura di proposte di progetto finanziate da diversi programmi europei, nazionali ed internazionali.

Project Manager di:

  • ECCSEL ed ECCSEL PPII: realizzazione di una infrastruttura europea di eccellenza per il CCS (Carbon Capture and Storage), che apra i propri laboratori alla comunità scientifica internazionale
  • ECCSEL NatLab-Italy: realizzazione di due laboratori a Panarea e Latera, parte della infrastruttura europea ECCSEL
  • CO2 STOP: creazione di un GIS europeo in merito alla capacità dei siti di stoccaggio della CO2.

E' ed è stata parte attiva in diversi progetti nazionali ed internazionali legati al telerilevamento, monitoraggio di frane, rischio idraulico, gestione delle acque, ambiente, applicazioni forestali, emissioni industriali, efficienza energetica:

  • ENOS: sviluppo di procedure di sorveglianza del comportamento dello stoccaggio sotterraneo della CO2, attraverso sistemi innovativi di monitoraggio integrato geofisico e ambientale, per ottimizzare e definire le linee guida sulle operazioni di confinamento.
  • GEOCAPACITY: GIS europeo sulla capacità di stoccaggio della CO2.
  • CO2GEONET: European Network of Excellence per lo stoccaggio della CO2 ed il suo monitoraggio.
  • ENHYGMA: tecniche di telerilevamento applicate alla valutazione di rischio idraulico.
  • HYPERDEM: telerilevamento applicato alla caratterizzazione delle coste dello Sri Lanka colpito dallo tsunami del 2004.
  • WISELAND: monitoraggio di frane a lento scorrimento per mezzo di metodologie integrate di controllo e telerilevamento.
Lingue parlate: 
English, livello C 1.2 (British School of Trieste – 2007)