Your browser does not support Javascript

Languages

Simonetta Lorenzon

Simonetta Lorenzon's picture
Nome: 
Simonetta
Cognome: 
Lorenzon
Sezione: 
STPVR
Telefono: 
0402140680
Qualifica: 
Tecnologo
Istruzione: 

2015. Master di II livello  in “Open Innovation and Knowledge Transfer” conseguito  presso MIP Politecnico di Milano.

2003. Dottorato di Ricerca in “Metodologie in biomonitoraggio delle alterazioni ambientali” conseguito presso la Facoltà di Scienze M.F.N dell'Università degli Studi di Trieste.

1995. Diploma di Laurea in Scienze Biologiche conseguito presso la Facoltà di Scienze M.F.N dell'Università degli Studi di Trieste.

1991. ERASMUS presso il Gatty Marine Laboratory, St. Andrews University, UK; sotto la supervisione della Ph.D. Dr V.J. Smith.

Esperienza: 

2015 ad oggi Tecnologo (III livello) a tempo determinato presso OGS (Istituto Nazionale di Oceanografia e di Geofisica Sperimentale) con profilo di Research project manager, Servizio Tecnico per la Promozione e la Valorizzazione della Ricerca (STPVR)

2006_2015. Ricercatore (III livello) a tempo determinato presso OGS (Istituto Nazionale di Oceanografia e di Geofisica Sperimentale) Sezione di Oceanografia (OCE).

2003-2006. Assegno di ricerca presso il Dipartimento di Biologia, Facoltà di Scienze matematiche, fisiche e naturali dell'Università degli Studi di Trieste.

2000-2003. Dottorato di Ricerca in “Metodologie in biomonitoraggio delle alterazioni ambientali” con un progetto dal titolo “Sviluppo di metodi di valutazione dei meccanismi e delle variazioni ormonali nei crostacei, in particolare Palaemon elegans (decapoda Caridea) in seguito a stress ambientali” presso il laboratorio di morfo-fisiologia (Prof. E.A. Ferrero) del Dipartimento di Biologia dell'Università di Trieste.

1997_1999. Borsa di formazione presso la Shoreline Soc.Coop.ar.l.nel campo dell’ecotossicologia marina di durata biennale erogata dall’Area Science Park di Trieste.

1993  Gatty Marine Laboratory, St. Andrews University, UK; sotto la supervisione della Ph.D. Dr V.J. Smith.

1991.  Borsa di studio ERASMUS per sette mesi svolta presso il Gatty Marine Laboratory, St. Andrews University, UK; sotto la supervisione della Ph.D. Dr V.J. Smith. Durante questo periodo segue e supera gli esami di "Marine Environmental Microbiology" e "Physiology of Marine Animals"; inoltre acquisisce pratica di laboratorio su tecniche immunologiche riguardanti i Crostacei.

 

Attività didattica

2004-2009.  Docente a contratto per il corso di “Ecofisiologia ed ecotossicologia animale” (3CFU), Laurea  specialistica in “Biodiversità e biomonitoraggio degli ecosistemi terrestri” e “Biologia Marina” , Facoltà di Scienze, Università degli Studi di Trieste.

2010.  Docente a contratto per il corso di “Ecofisiologia ed ecotossicologia animale (modulo A, 4CFU)”, Laurea  specialistica in “Biologia Ambientale” Facoltà di Scienze, Università degli Studi di Trieste .

2007.  Relatore ai “Colloqui sull’ ambiente: nuovi approcci nell’ecotossicologia” organizzato dall’ Università degli studi di Trieste.

2008.  Corso monografico (8 ore) “Nozioni di morfologia e fisiologia dei crostacei di acqua marina” presso la scuola di Specializzazione “Allevamento, Igiene, Patologia delle specie acquatiche e Controllo dei prodotti derivati” dell’Università degli Studi di Milano.

Dal 1999 correlatore di numerose tesi di laurea e dottorato presso il Dipartimento di Biologia (ora Scienze della Vita) dell’Università degli Studi di Trieste.

 

Major projects: 

2012 partecipa ed è persona di contatto per il Lead Partner e responsabile scientifico del Progetto TRECORALA (TREzze e CORalligeno dell’ALto Adriatico: valorizzazione e gestione sostenibile nel Golfo di Trieste) Finanziato dal programma europeo per la cooperazione transfrontaliera INTERREG Italia-Slovenia 2007-2013.

2012 partecipa al progetto RITMARE (La Ricerca ITaliana per il MARE), Progetto Bandiera

2010 partecipa al progetto FP 7 Energy, RISCS (Research into impacts and safety in CO2 storage) per la parte inerente al WP 2 Task 2.1.1: Response and recovery of individual species after exposure to elevated levels of CO2 in laboratory experiments.

2009 è responsabile del progetto: “The hemocyte type characterization by means of granules content analysis via SR-FTIR microspectroscopy” ELETTRA Synchrotron Light Laboratory.

Nel 2008-2009 collabora per le analisi eco-tossicologiche al progetto:”Impatto della M/N ro/ro Und Adriyatik sull’ ecosistema marino del porto di Trieste.”

Nel 2006 collabora al progetto “ECOMADR: ECOlogia del Mar adriatico” finanziato da Interreg IIIA coordinato dal Dr. C. Solidoro.

2006 coautore alla stesura della relazione: ” Bibliografica critica sugli effetti della clorazione in mare” commissionato da Endesa Italia S.p.A.

2005 Premio per l'Innovazione Start Cup (competizione tra idee imprenditoriali che siano caratterizzate da contenuti innovativi) con il progetto Bioled (premiato tra i 10 migliori progetti presentati) per la creazione di bioindicatore.

2002 “Progetto Giovani Ricercatori”- es. fin. 2000 dell’Università degli Studi di Trieste con un progetto dal titolo: “Meccanismi di controllo del rilascio di neurormone nei crostacei”. 

2002 collabora al progetto “Qualità, igiene e sicurezza alimentare di specie “minori” di crostacei destinati al consumo umano.”, finanziato MIPAF e coordinato dal Dr. T. Scovacricchi  (6 D 4). In collaborazione con la cooperativa Ecoblu scarl di Bologna, il CNR-ISMAR di Venezia, l’ Istituto Zooprofilattico delle Venezie.

2001 collabora al progetto “Definizione di linee-guida in materia di igiene e qualità di crostacei Decapodi stabulati a fini commerciali e destinati al consumo umano”, MIPAF (6 D 4).

2001 “Progetto Giovani Ricercatori”- es. fin. 1999 dell’Università degli Studi di Trieste con un progetto dal tilolo: “Sviluppo di metodi di valutazione dei meccanismi e delle variazioni ormonali nei crostacei, in particolare Palaemon elegans (Decapoda, Caridea) in seguito a stress ambientali”.

1998 collabora al progetto “Crostacei come biosensori nel monitoraggio ecotossicologico della qualità delle acque marine impiegate in impianti acquicolturali." MIPAF (4 C 186)

 

Curriculum vitae: 
Lingue parlate: 
Italian, English